Letteratura

Sette volte Settecento

9 pallini blu come logo della libreria

Corso di letteratura

campanella blu

Ogni mercoledì, dal 6 marzo 2024

orologio blu

Alle 16:30

razzo blu
Dal 6 marzo 2024
elementi impilati blu
8 lezioni

Prezzi e iscrizione

Senza tessera

130

Con tessera

120

Un quadrato su 4 blu
Sconto Tessera Fedeltà 10€ per persona

Docenti

Marco Cavalli

Il corso

Il Settecento, dicono, è stato il secolo dei Lumi. Di sicuro, è stato il secolo del piacere, del godimento come arte di vivere. Piacere di conoscere, di indagare oltre i confini del consueto e del lecito; piacere di apparecchiare la conoscenza come un ricco buffet a cui tutti si possano accostare secondo le esigenze e gli appetiti; piacere di viaggiare, veloci e con poco bagaglio, di spostarsi agilmente, e non solo da un luogo geografico all’altro. Ma di tutti i piaceri che il Settecento ha coltivato e insegnato ad apprezzare, quello dominante è stato il piacere di raccontare. È in questo periodo che il romanzo fa le sue prove di voce decisive. Ed è qui che la vita scopre sé stessa come racconto, come invenzione narrativa dalle infinite capacità di intrattenimento. Facendo sue la velocità e la leggerezza degli scrittori settecenteschi, Marco Cavalli racconta, in sette tappe, il secolo di Diderot e di Beccaria.

 

Programma:

  1. Introduzione generale.
  2. Come si costruisce un bestseller. Samuel Richardson e il caso Clarissa.
  3. Confesso che ho vissuto: Jean-Jacques Rousseau e Rètif de la Bretonne.
  4. Autobiografi italiani: Giacomo Casanova, Carlo Goldoni, Vittorio Alfieri.
  5. Il sapere per tutti. La grande impresa editoriale dell’Enciclopedia.
  6. Libri proibiti, autori maledetti: il marchese de Sade.
  7. La perfezione fatta romanzo: Le relazioni pericolose di Choderlos de Laclos.
  8. Sospiri, languori, deliri. Invenzione (e parodia) del romanticismo tra Germania, Francia e Inghilterra.