Arte

Novità su Piero Della Francesca

Il più metafisico “inventore” del Rinascimento: dal ricongiungimento del polittico di Sant’Agostino al restauro degli affreschi della Vera Croce

9 pallini blu come logo della libreria

Corso di arte

campanella blu

Ogni giovedì, dal 9 maggio 2024

orologio blu

Alle 16:30

razzo blu
Dal 9 maggio 2024
elementi impilati blu
3 lezioni

Prezzi e iscrizione

Senza tessera

65

Con tessera

60

Un quadrato su 4 blu
Sconto Tessera Fedeltà 5€ per persona

Docenti

Valeria Pensini

Il corso

Il minicorso, organizzato in tre lezioni, si propone di presentare un profilo approfondito e aggiornato della figura artistica di Piero, a partire da due eventi imperdibili di questa stagione.
Il Museo Poldi Pezzoli è riuscito a ricongiungere, per la prima volta dopo cinque secoli, e ad esporre temporaneamente i pannelli sopravvissuti del polittico realizzato per la chiesa di Sant’Agostino a San Sepolcro. Dipinti intorno al 1460, i pannelli furono successivamente smembrati in cinque collezioni fra le più prestigiose al mondo: il museo milanese, appunto, la National Gallery di Londra, quella di Washington, la Frick Collection di New York e il Museo de Arte Antiga di Lisbona.
Alla chiesa di San Francesco ad Arezzo, invece, si sono appena conclusi i meticolosi lavori di restauro del ciclo a fresco della Cappella Bacci, dedicato alla Leggenda della Vera Croce, che hanno permesso di mettere in luce le cromie originarie e la straordinaria tecnica utilizzata dal pittore.