Laboratorio di scrittura ri-creativa con Paolo Malaguti

a cura di Alba Pratalia

9 pallini blu come logo della libreria

Corso di scrittura creativa

campanella blu

Ogni mercoledì, dal 28 febbraio 2024

orologio blu

Alle 17

razzo blu
Dal 28 febbraio 2024
elementi impilati blu
5 lezioni

Prezzi e iscrizione

Senza tessera

140

Con tessera

130

Un quadrato su 4 blu
Sconto Tessera Fedeltà 10€ per persona

Docenti

Paolo Malaguti

Il corso

La scrittura non è un dono, è un piacere che si coltiva! Nostro obiettivo non è “imparare a scrivere”, ma imparare a divertirci scrivendo. Perché solo godendo delle nostre passioni potremo  fare di queste passioni una ragione di vita!  

 

Programma

Ogni incontro sarà articolato in una parte teorica di spiegazione e discussione su un aspetto del testo narrativo, e una pratica, con attività di scrittura relative ai temi trattati. I testi scritti saranno condivisi e discussi assieme. 

  1. L’anima del racconto – dentro la struttura del testo narrativo
  2. Chi era costui? – il personaggio, caratteristiche e strategie
  3. Questioni di sfondo – come costruire il paesaggio e l’ambientazione
  4. Solo parole – il linguaggio come motore narrativo
  5. Dall’editing alla pubblicazione – La scrittura dopo la scrittura

 

Padovano, classe 1978, Paolo Malaguti vive ad Asolo e insegna lettere al liceo. Nel 2015 ha pubblicato con Neri Pozza “La reliquia di Costantinopoli”, finalista al Premio Strega. Nel 2016 con BEAT esce “Nuovo sillabario veneto”, nel 2017 con Neri Pozza “Prima dell’alba”, nel 2018, con Marsilio, “Lungo la Pedemontana”. Nel 2019 ha pubblicato per Solferino “L’ultimo carnevale”, miglior romanzo fantasy al premio Città di Como 2019. Nel 2020 con Einaudi il romanzo “Se l’acqua ride”, selezionato nella cinquina finalista al Premio Campiello 2021 (secondo classificato), vincitore della XX edizione del Premio Biella Letteratura e Industria, e del Premio internazionale Latisana per il Nordest 2021. Nel 2022 con Einaudi esce “Il Moro della cima”, vincitore del premio Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue di montagna, e finalista al premio Latisana per il Nordest. Nel 2023 esce con Einaudi “Piero fa la Merica”, vincitore nello stesso anno del premio Acqui Storia e del premio Manzoni per il romanzo storico.  Dal 2022 dirige con Alberto Trentin la scuola di scrittura Alba Pratalia.