Il nostro territorio

Intorno alla Basilica del Carmine

Da Ponte Molino all’inizio della “Codalunga”

segnaposto mappa rosso

Padova

Campanella rossa

8 luglio

Mezzo cerchio sinistro rosso

alle 15:30

23 euro

25 euro senza tessera

Con:

Valeria Pensini

Cosa vedremo…

Partiremo da Porta Molino, accesso della cinta muraria medievale che immetteva da nord sull’antica strada maggiore o regia, oggi nota come via Dante. Proseguiremo con ponte Molino, di fondazione romana, ma restaurato in età medioevale, che fino agli anni ottanta dell’800 ha ospitato i mulini natanti, per arrivare alla Porta Codalunga, di cui oggi sopravvivono due garitte, eredità della barriera Elisabetta poi nominata Mazzini. Visiteremo la basilica di Santa Maria del Carmine, situata in quella che un tempo era l’isola di San Giacomo e fondata nel XIII secolo dai carmelitani, ricostruendone le vicende storiche, artistiche e architettoniche, fino ad immergerci nel ciclo di affreschi cinquecenteschi dell’attigua Scuola del Carmine, dedicati alle Storie di Maria e realizzati da Giulio e Domenico Campagnola, Stefano dell’Arzere e Girolamo Tessari. Concluderemo con un calice di vino (o una bibita fresca) nella nostra nuova sede di via del Carmine!

 

Ritrovo e orari: appuntamento alle 15:30 presso la Porta Molino

Costo: visita guidata condotta da storico dell’arte, contributo per apertura scoletta del Carmine, noleggio sistema microfonico con cuffiette monouso, calice di vino, assicurazione medica.

Avvertenze: La visita prevede le seguenti cautele a motivo dell’attuale situazione sanitaria: sistema microfonico con cuffiette monouso per il mantenimento del distanziamento interpersonale e uso obbligatorio della mascherina che copra bocca e naso. All’ingresso il personale interno potrà provvedere, in accordo con il regolamento proprio del museo/monumento, alla rilevazione della temperatura corporea dei visitatori e a richiedere loro la sanificazione delle mani.