Arte contemporanea

DA MARCEL DUCHAMP AD ANISH KAPOOR: oggetto e non oggetto nell’arte contemporanea

9 pallini blu come logo della libreria

Corso di arte contemporanea

campanella blu

Ogni giovedì, dal 13 ottobre 2022

orologio blu

Alle 15:30 e alle 17:00

razzo blu
Dal 13 ottobre 2022
elementi impilati blu
8 lezioni

Prezzi e iscrizione

Senza tessera

140

Con tessera

130

Un quadrato su 4 blu
Sconto Tessera Fedeltà 10€ per persona

Docenti

Alessia Castellani

Il corso

Una quantità infinita di declinazioni, varianti, derivazioni, e talvolta derive, ha fatto seguito all’invenzione del ready-made introdotta da Duchamp tra gli anni Dieci e i Venti del Novecento. Ancora oggi mostre e musei sono affollati di oggetti, resti, residui, ma anche di riflessioni eleganti e concettuali attorno al tema dell’oggetto, della sua valenza e anche della sua negazione. Molti studiosi, come ad esempio Jean Clair, hanno fornito analisi approfondite del fenomeno, interrogandosi anche sul fattore parallelo e, per certi versi, connivente: per quali ragioni il mercato ha accolto, e accoglie tuttora, espressioni che la maggior parte del pubblico fatica ad accettare come arte? Isolando una serie di tappe simboliche e significative tratte dai fenomeni artistici del XX e XXI secolo, il corso si propone di tracciare una sorta di piccolo itinerario per i viaggiatori e i curiosi dell’arte che, talvolta smarriti, tentano comunque di percorrerne il cammino.

Calendario delle lezioni

13 ottobre – Una storia di contaminazioni
27 ottobre – All’inizio fu il collage
3 novembre – Ritrovamenti e delocazioni
10 novembre – Una nuova flânerie
17 novembre – L’oggetto e la sua negazione
24 novembre – Dall’oggetto alle emanazioni del corpo
1 dicembre – Opere-oggetto alle Biennali di Venezia
15 dicembre – Oggetto e non-oggetto: le ultime ricerche di Anish Kapoor